Noto

Migranti su barca a vela, presi scafisti

Sono stati fermati per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina i due ucraini presunti scafisti dello sbarco di due giorni fa nella riserva naturale di Vendicari, a Noto, nel Siracusano. In totale 44 migranti, tra cui 12 minori, di presunta nazionalità afgana, sono scesi da una barca a vela di dodici metri arrivata ad un chilometro a sud della spiaggia di Calamosca. Sono stati alcuni turisti ad avvertire la Guardia costiera che ha individuato il natante a ridosso di una scogliera. I migranti sono stati rintracciati in strada e trasferiti al porto commerciale di Augusta. La barca è stata trasportata al porto Fossa di Marzamemi a Pachino. Su indagini del Gruppo interforze di contrasto all'immigrazione clandestini della Procura di Siracusa sono stati individuati i due ucraini che sono stati fermati e trasferiti in carcere su disposizione del sostituto procuratore Parodi. La barca a vela era partita sette giorni fa dalle coste turche e i migranti avrebbero pagato circa 6 mila euro ciascuno.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie